"Blog"

Questa è la parte del sito più attiva, in continuo aggiornamento, ti racconto i miei scatti ed alcune riflessioni dell'impervio mondo della fotografia!

project: Non solo Sabbia

                   "NON SOLO SABBIA"

Da #Ceriale ad #Alassio in una #Liguria fatta di dettagli e salsedine.


Quatto passi in compagnia del vento con la passione nelle mani ...


Dalla spoglia spiaggia di Ceriale accarezzata dalle onde e scompigliata dagli elementi naturali al caratteristico è sempre ben vestito porto turistico di Alassio   ...


Senza pensieri e senza pretese, solo quello che i miei occhi volevano fermare e il mio pensiero immaginare ... ... ... 

                percorri questo breve tratto di Riviera .... GUARDA LE FOTO


7 Commenti

Il "Ritrattista"

amo la fotografia è la amo in tutte le sue forme e colori ...

La fotografia di paesaggio mi piace, la pratico e mi rilassa, così come lo Still Life.
Silenzio, tranquillità e pace dei sensi ...

Però quello che per me va oltre tutto ciò è il ritratto,
di posa, rubato e a volte vergognoso.
Fotografare un ritratto vuol dire appropriarsi di un attimo di vita altrui, vuol dire rubare un sentimento o una emozione;
A differenza di una meravigliosa foto paesaggistica o uno strepitoso macro è difficile raccontare un'espressione, perché in quel momento i pensieri di chi sta al di là dell'obiettivo sono tanti, è una lacrima di gioia può essere interpretata come sofferenza ...

Tempo fa scrissi :"Diffidate da persone con al collo una reflex ... potrebbero rubarvi attimi della vostra vita" 
... e che tuttora confermo !

Cercare di leggere un ritratto vuol dire cercare di leggere dentro una persona, provate a concentrarvi sullo sguardo, fissatelo e perdetevi in esso ... immaginate cosa stia provando ???

... Ed ora ... provateci con un bambino ... ... ... ... 

[buona notte] Marco

                                 ... I sogni son desideri ... ... ... 
0 Commenti

Fotografia: " LOVE SAVED "

Questo scatto e stato realizzato in studio, per l'illuminazione sono stati usati due flash ed un pannello riflettente su di un fondale nero.


Parametri Flash Principale:

Potenza 1/4

Parabola 50mm

GEL 1/4 CTO

Diffusore OMBRELLINO da 110cm


Parametri Flesh Secondario:

Potenza 1/4

Parabola 24mm

GEL 1/4 CTB

Diffusore SOFTBOX


+ Pannello Riflettente Argentato


Parametri ON-CAMERA:

Tempo 1/160

f/ 6.3

ISO 100

AWB FLASH






Lo schema utilizzato è questo che vedete qui a fianco,

il Flash Principale all'interno dell'ombrellino è esattamente allineato al Flash Secondario nel soft box posti a 45° rispetto al soggetto e tutti e due usano la stessa potenza.


Il gel CTO per il principale serve a scaldare un po la luce per non renderla del tutto bianca, mentre il CTB nel secondario è per definire i contorni del soggetto e renderli più nitidi.


Il Pannello Riflettente ha il solo ed unico scopo di riflettere un po di luce dal basso sparata dall'ombrellino.






Per il fondo ho usato due TEXTURE scaricate gratuitamente (LEGALMENTE) da internet, sovrapposte e fuse in Photoshop.




Questo è il risultato finale ....

Ciao alla Prossima 

Marco ...

7 Commenti

Mostra Fotografica "quadRItratti" CONCLUSA

 

Ed eccoci qua ...


... ancora una volta a raccontare il giorno dopo ...

 

E ancora una volta vogliamo ringraziare TUTTI coloro che hanno preso parte all'iniziativa con interesse  ed apprezzamento per il lavoro svolto.

 

Le foto esposte sono frutto della nostra passione passione per la fotografia, ma restano sempre le VOSTRE foto, siete voi che ci avete messo la "faccia" !!!

Senza di voi questa mostra non avrebbe nemmeno avuto luogo ....

ed e per questo che la 2m photo di Marco & Maurizio vuole ringraziare di cuore tutti voi ad uno a uno ....

 

Grazie a TUTTI 


"dopo i dovuti e doverosi ringraziamenti vogliamo ricordare a tutti che e possibile ordinare ulteriori copie delle foto esposte, seguendo questo LINK verrete re-indirizzati nella pagina 2m photo dove troverete la locandina della mostra, ci sarà una sezione apposita dove troverete tutte le foto più un indice con le foto numerate a cui fare riferimento per un possibile riordino."

 

Nel frattempo cogliamo l'occasione per augurare a tutti un felice e sereno natale 

 

...Buon Natale...

 

7 Commenti

Mostra Fotografica "quadRItratti"


Finalmente l'attesa è finita !!!!

se ti sei fatto "immortalare" dalle nostre macchine ...

DOMENICA 21/12/2014
Presso il Palatenda dell'oratorio
S.G.Bosco di Trecella

la 2m photo esporrà i
"quadRItratti"

Non puoi mancare !!!!
Potrai vedere, prenotare e acquistare proprio il TUO QUADriTRATTO !!!!!!!

..... E se proprio non puoi venire ti informiamo che dopo la mostra, nei giorni successivi, verranno caricate su questo sito in una apposita sezione tutti i "quadRItratti" sapientemente numerati in modo tale da poterli richiedere.

Ora vi invito a segnarvi questo LINK oppure un "mi piace" sulla pagina FACEBOOK per rimanere aggiornati su questo ed altri eventi !!!!

Marco & Maurizio
                                   2m photo  
0 Commenti

La guerra della Post-Produzione



in questo ultimo periodo non faccio sltro che leggere continue discussioni a riguardo della Post-Produzione.

PURISTI vs PHOTOSHOPPARI

Mi piacerebbe dire la mia ....

"Il mondo è bello perché è vario" ... si dice ...

Potrei riassumere con questo semplice detto il mio pensiero a riguardo, ma due parole in più le vorrei spendere.

Non riesco proprio a capire il perché le persone non accettino mai che ci sia qualcosa o qualcuno che faccia o pensi in maniera diversa dalla propria !! ( e non solo per la fotografia )

Una foto, un dipinto o altro può come non può piacere, non trovo assolutamente giusto criticare uno scatto dicendo :" è orrendo perché non è reale !!"
E perché mai non dovrebbe essere reale ??
E se in quella irrealtà  l'autore stesse cercando di voler esprimere qualcosa ?? No ?? Non sei d'accordo ?? 
Dici che quella non è fotografia ma solo alterazione o manipolazione dell'immagine ??
Bhe, nessuno ti vieta di pensarlo, però si EDUCATO ....

"LE CRITICHE FANNO BENE SOLO SE COSTRUTTIVE NON DISTRUTTIVE"

Questo è il mio modo di vedere, che importa se uno scatto è Post-Prodotto o no, se la foto vuol trasmettere qualcosa e ci riesce che importa come ci si è arrivati !

Non esiste una foto migliore di un'altra solo perché ottenuta con un metodo diverso, esistono foto belle da vedere e foto che in più emozionano, ma nello stesso modo ci sono foto brutte e senza significato !!!

Aprirsi a nuove tecniche e conoscenze può solo allargare i propri orizzonti,  e mettiamoci in testa che le passioni in comuni servono ad unire le persone non a dividerle ...

Non siamo su di un ring ....
Canon vs Nikon
Flash vs Luce Naturale
Photoshop vs Puristi

Ora vi lascio con una piccola presentazione ..

"Ciao, mi chiamo Marco, possiedo una Canon e mi piace fotografare con i Flash e fare Post-Produzione"
"Il mio amico possiede una Nikon e ama fare fotografie Naturalistiche ed è sempre alla ricerca di luce Naturale, usa poco o niente la Post-Produzione"

"Sapete ... I suoi scatti mi fanno impazzire !!!"

Marco

0 Commenti

6 accessori per la Fotografia a meno di 50 euro !!



Ecco qua, giusto in tempo per Natale qualche idea regalo del tutto non impegnativo a meno di 50 euro che potrà rallegrare le feste dei "reflex muniti" ....

6 accessori per la fotografia a meno di 50 euro !


#1 SanDisk 16gb 50mb/s  € 30,68
Da dove tutto nasce ... la scheda di memoria, tanti tipi, tante marche, bisogna scegliere con cura in base alle caratteristiche della reflex e le nostre esigenze.
Io mi affido da sempre a sandisk (ciò non vuol dire che sia la migliore) e questa ultima versione "argento" unisce qualità e prezzo in un ottimo rapporto.
16gb di spazio è tanta roba anche con raw che superano i 30mb e una velocità di scrittura più che discreta a 50mb/s che permette registrazioni video in Full HD.
La uso da un pò e tutto fila liscio ...
VOTO: 9/10
#2 Kaavie Strap  € 24,99
Accessorio utile e comodo se vi piace fare passeggiate fotografiche o reportage.
il profilo curvo e imbottito alleggeriscono il peso della reflex che rimane sul vostro fianco a testa in giù !!!  Addio collo indolenzito ....
Nella tracolla si trova una piccola tasca dove riporre le schede sd.
Copia sputato della top di classe "Black Rapid" ma ad 1/3 del costo.
La trovo comoda e molto pratica, materiali discreti.
VOTO: 7/10

#3 GorillaPod € 29,05
 Questo accessorio è "straordinario" , finché non lo si prova se ne rimane indifferenti .... ma poi se ne capisce l'utilità estrema !
Si adatta praticamente ovunque e a tutto, l'ho arrotolato persino ad un ramo di un albero; se poi considerate che mi tiene su la 7D con il 24-105 ....
Promosso !!
VOTO: 8/10
#4 Rouge Flash Gel € 35,00
Ok, so perfettamente che se ne trovano a molto meno ... ma Rogue è sinonimo di qualità; le gelatine sono ben fatte e catalogate per gamma di colore ed ognuna riporta parametri importanti come il nome del colore e gli STOP che toglie.
Gel CTO - CTB e CTG completi ( 1/4 1/2 1/1) il tutto racchiuso in un piccolo e comodo astuccio.
Ottima qualità, prezzo un pò altino.
VOTO: 7/10
#5 Pannello Riflettente € 29,18
110cm e 5 colori per poter modificare sia la luce naturale che riflettere quella del flash e una volta chiuso ha le dimensioni di un "vecchio vinile".
Si apre e si chiude come le tendine parasole da auto e una cerniera permette di aprire il rivestimento reversibile per cambiarlo.
utile, trasportabile,  leggero.
VOTO: 8/10 

#6 Wacom intuos Pen S € 54,44
Ho tenuto per ultimo questo accessorio, anche perché "sfora" dal budget ...
Ma se si vuole iniziare a fare un pò di Post-Produzione è essenziale, e a questo prezzo è il massimo che potete avere.
Ora possiedo una wacom intuos 5 pro ma ho potuto lavorare con questa per parecchio e non ho mai avuto nessun problema.
Molto sensibile e personalizzabile tramite i 4 express keys posti sulla tavoletta ed i 2 pulsanti della penna.
Usata e testata a fondo
VOTO: 9/10



Tutti gli accessori sopra menzionati sono o sono stati in mio possesso, quindi giudicati secondo i miei canoni d'uso.


ah, dimenticavo, ho un'altro simpatico oggetto che ho tenuto fuori lista ma che sicuramente strapperà un bel sorriso a colui che lo riceverà, ogni fotografo che si rispetti dovrebbe averne una sulla propria scrivania !!

Sto parlando della stupenda "Tazza Obbiettivo" !!!





con questo concludo, sperando di aver reso felice qualcuno di voi !!!!!


ciao a tutti Marco :-)

0 Commenti

Come creare un piccolo Home-Studio

Ciao a tutti,

oggi voglio farvi vedere come ho realizzato un angolo dedicato alla fotografia in poco spazio, funzionale e sempre pronto all'uso !!

 

Ecco il mio Home-Studio ...

 

Se anche voi avete sempre desiderato avere un piccolo studio fotografico casalingo ma ahimè lo spazio è quello che è saprete benissimo che l'ostacolo più grande è quello del fondale, grandi e ogni volta da montare fanno spesso passare la voglia di usarli ...

 

In rete con poco più di 100 euro si può comprare un set composto da fondale che varia da 150cm x 250cm fino a 300cm x 600cm con stativi richiudibili dove stenderlo, ma come accennato sopra, a mio avviso e per le mie esigenze sono poco gestibili, bisogna montarli e smontarli ogni volta e se avete scelto un fondale di dimensioni importanti non e così facile srotolarlo e ripiegarlo per metterlo via; se poi vogliamo fare un "ritratto al volo" delle volte si rinuncia per lo "sbattimento" !!! 

 

Ecco come ho risolto:

 

Girando e rigirando per la mia taverna ero in cerca di un angolo dove piazzare un fondale, ma vuoi il mobilio e la struttura stessa della stanza mi rendeva impossibile la sistemazione dello stesso.

Volevo uno studio quasi invisibile e soprattutto data la mia pigrizia veloce e facile da montare .... 

             

                                                  Come Fare ????

 

Una Tenda !!!! Mi sono detto : e se il fondale scorresse come una tenda ?!?!?!

Detto fatto, mi sono procurato un sistema di scorrimento per tende, il meno invasivo possibile, ed ho trovato questo semplice cavetto in acciaio dotato di tiranti alle estremità con una testa inclinabile così da poterlo fissare al soffitto per poter gestire meglio la misura;

dotato di anelli con pinzette è stato facile attaccarci il fondale.

 

Cavetto in acciaio con testa snodata
Cavetto in acciaio con testa snodata
Tirante e anelli con pinzetta
Tirante e anelli con pinzetta

Chiuso il fondale è raggruppato nell'angolo
Chiuso il fondale è raggruppato nell'angolo
basta farlo scorrere per aprirlo
basta farlo scorrere per aprirlo

Il fondale in questione della Dynasun è 100% puro cotone premium per assorbire la luce ed eliminare le riflessioni delle dimensioni di 280cm x 400cm.


Ora il problema era gestire una tale misura, il soffitto a mia disposizione è di 250cm e l'esubero è più che buono per foto a persone intere, ma noioso da sistemare.


Anche in questo caso con un po' di ingegno ho risolto applicando del velcro adesivo ( santo velcro ) alla fine del telo in modo tale da ripiegarlo per chiuderlo.

velcro posto sulla fine del telo
velcro posto sulla fine del telo

Così facendo ho ottenuto un fondale a "sipario" apri e chiudi veloce e facile da montare per realizzare ritratti, mezzi busti e Still Life, sganciando il velcro posso estendere il fondale a terra così da poter ritrarre figure intere e il tutto in pochissimi minuti !!!!

ripiegato sul retro col velcro
ripiegato sul retro col velcro
sganciando il velcro il fondale si estende
sganciando il velcro il fondale si estende

Ecco come ho realizzato il mio Home-Studio, pratico veloce ed economico .... !!!!


Se pensi che l'articolo sia stato interessante condividilo o lascia un commento.


ciao a tutti 

Marco


1 Commenti

Consigli per gli Acquisti: YONGNUO 622C TX E-TTL


Se usate i Flash e avete un sistema radio gestito da trigger della Yongnuo e più specificatamente i YN 622C conoscerete già la fortuna che abbiamo noi possessori Canon nel poter gestire i parametri del flash direttamente ON-CAMERA al contrario dei possessori del brand Nikon, che possono usufruire dell'efficienza e della modalità E-TTL degli stessi, ma in modalità manuale devono agire direttamente sui flash dato che i parametri ON-CAMERA non sono presenti ...



Ma se è pur vero che Canon ci permette di non correre da un flash all'altro per cambiare i parametri è anche vero che agendo ON-CAMERA la cosa non è così immediata, bisogna accedere al "MENU" poi al "SOTTOMENU'" ed infine alla voce "CONTROLLO FLASH ESTERNO" ...

e bisogna fare ciò anche solo per verificare o ricordarsi che parametri abbiamo inserito !!


Quindi ?? ... Come ovviare a tutto ciò ?? ...

Anche in questo caso ci pensano i nostri amici "Koreani" con un Controller Flash Wireless ovvero il YN 622C TX E-TTL 


Ha le stesse dimensioni degli omonimi trigger e si monta sempre sulla slitta del flash, questo ha la sola funzione di trasmittente (non riceve ) e ha il pregio di avere un comodo ed ampio display retroilluminato dalla quale gestire tutto e comodamente qualsiasi parametro.



Il Controller offre tutto quello che serve:

  • Controllo Flash tramite menù LCD
  • Gestione di tre gruppi Flash A / B / C ognuno personalizzabile per potenza, parabola e modalità 
  • Sette canali radio
  • Modalità E-TTL , Manuale , Multi , High Sync 
  • Compensazione esposizione + / - EV per E-TTL
  • HSS con velocità max di sincro 1/8000
  • AF-FILL, luce ausiliaria per messa a fuoco in caso di scarsa luminosità 
  • Blocco FEC, FEB, FEL
  • Porta mini USB per aggiornamenti FirmWare

e molto probabilmente altre funzioni che ignoro .......


N.B. Se avete esigenze di sincronizzazione sulla seconda tendina , pare che questa funzione sia inserita nelle specifiche, ma al momento non ho ancora verificato se funziona realmente ....

comunque se non dovesse funzionare, e noi di Canon purtroppo sappiamo bene che in Wireless non ci è permesso di usare la seconda tendina esiste un piccolo trucco per "bypassare" il problema.....

Nel menù ON-CAMERA è sufficiente disabilitare la voce "FUNZIONI WIRELESS" , così facendo la reflex crederà che ci sia montato sulla slitta un solo flash e ci permetterà di selezionare la voce "seconda tendina" , il trigger scatterà e ovviamente anche i flash ma si andranno a perdere tutti gli automatismi e i parametri andranno settati direttamente sui flash.

[Per quanto riguarda l'High Sync voglio spendere due parole di merito per YONGNUO, in quanto possessore di due flash YN 565 EX che sono E-TTL ma non HSS, con questi Trigger o Controller con qualche strana magia ingannano il sistema e portano la sincronizzazione da max 1/250 (per la 7D) a un max di 1/8000 !!!!]


Con poco meno di 50 eurini ci si porta a casa un accessorio oserei dire indispensabile per chi utilizza Nikon e comodo, mooolto comodo per utilizzatori Canon.


Personalmente mi ritengo molto soddisfatto dell'acquisto, con questo controller non devo più accedere al menù della reflex e basta un solo sguardo per controllare i parametri e meno di due secondi per modificarli;

unica nota non verificata è la compatibilità con altri modelli di trigger, possedendo i 622c non sono stato tanto su a pensarci ma facendo una piccola ricerca sul web pare che siano compatibili solo con i loro cugini 622c.


Concludendo, se vi piacciono i flash e possedete dei trigger YN 622C/N non potete farvelo scappare, pratico ed economico, ha reso il lavoro di gestione parametri flash più veloce ed intuitivo !!!!


I test li ho effettuati nel mio piccolo HOME STUDIO e sono risultati più che soddisfacenti, appena ne avrò l'occasione testerò anche in esterno ........


spero che l'argomento sia stato interessante e di vostro gradimento

ciao a tutti 

Marco



0 Commenti

Happy Halloween ...

Halloween è una festività anglosassone che trae le sue origini da ricorrenze celtiche (All-Hallows-Eve) che ha assunto negli Stati Uniti le forme accentuatamente macabre e spesso violente con cui oggi la conosciamo e che si celebra la notte del 31 ottobre. L'usanza si è poi diffusa anche in altri paesi del mondo e le sue caratteristiche sono molto varie: si passa dalle sfilate in costume ai giochi dei bambini, che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del dolcetto o scherzetto. Tipica della festa è la simbologia legata al mondo della morte e dell’occulto, così come l'emblema della zucca intagliata, derivato dal personaggio di Jack-o'-lantern.

                                                                                         Fonte: Wikipedia


Ciao Ragazzi,

come ben saprete manca poco alla festa di Halloween, e come non sfruttare un simile evento per divertirsi con la fotografia !!!

Halloween offre molti spunti fotografici e con un po di fantasia si possono realizzare foto di "impatto" !!!

Ecco, io ci ho provato usando me stesso come soggetto, un flash, un soft box, una gelatina CTO da 1\4 ...., e un po di tempo perso a giocare con Photoshop ....

il risultato è questo ....... "Fear of the Dark"





M.A.rt© Photography [all rights reserved]
M.A.rt© Photography [all rights reserved]
0 Commenti

Autunno:lo ricordano le castagne !!!

E' proprio vero, non si sa più in che stagione siamo !!!


meno male che ci sono sagre ed eventi legate alle stagioni a ricordarcelo ....


Ragazzi siamo in autunno !!! e cosa che di più caratteristico di una "castagnata" !?!


"forse" una castagnata a più di 20 gradi in ottobre !!!


Vi lascio qualche foto a per ricordarvelo ......


        "HAPPENS IN AUTUMN"


CIAO A TUTTI     MARCO :-)



0 Commenti

Mostra Conclusa: stanchi ma soddisfatti si torna a casa ...

Stanchi si, ma con spirito ed entusiasmo a mille ...

 

Un progetto messo in cantiere nel Maggio 2014 che ha richiesto un lungo lavoro, non solo dal punto Fotografico;

ricerche nelle cronologie risalenti allo scorso secolo (1914), scansioni di planimetrie talmente vecchie da sbriciolarsi in mano ci hanno messo a dura prova e non dimentichiamo gli attimi di "terrore" nel risalire il campanile per foto panoramiche !!!

 

Il tutto ha preso vita ed è terminato in sole nove ore....

....Nove ore che ci hanno lasciato un ricordo indelebile che difficilmente potremo dimenticare unito ad una immensa emozione, l'affluenza,commenti ed apprezzamenti ci hanno ripagato appieno di tutto.

Molto piacevole è stata l'iniziativa "CI REGALI UN RITRATTO" dove si chiedeva alla gente di mettersi all'interno di una cornice vuota per un ritratto, che darà vita ad una nuova mostra .... (non posso dire altro)

Tra un ritratto, due chiacchere e quattro risate la giornata è volta al termine e dopo aver "staccato" l'ultima foto fieri e felici ci siamo incamminati verso casa .....

la 2m Photo di Marco & Maurizio ringrazia tutti coloro che hanno visitato la mostra, lasciato un commento e giocato con noi e con la nostra Passione .....

                                               ..... GRAZIE .... GRAZIE A TUTTI !!!

 



Se volete dare un sguardo alle foto presenti nella mostra CLICCA QUI !!

0 Commenti

Mostra Fotografica: "UNA RAGAZZINA DI CENTO ANNI"


In occasione del Centenario della Parrocchia S.Marco Evangelista sita in Trecella (Mi) e in coincidenza della festa Patronale dello stesso paese ...
La 2m Photo© di MAURIZIO CEREA e MARCO ARRIGO è lieta di comunicare che sarà allestita una mostra fotografica dal titolo: "UNA RAGAZZINA DI CENTO ANNI" 

La mostra sarà visibile gratuitamente Domenica 28 Settembre dalle 10.00 alle 19.00 presso l'Oratorio S.Giovanni Bosco di Trecella.

Venite a trovarci, vi mostreremo le nostre fotografie e non mancheranno iniziative associate e "sorprese" per tutti !!!

Vi aspettiamo numerosi !!!!

2m Photo©
Maurizio / Marco 

0 Commenti

Ri-Eccomi ...


Non mi sarò mica dimenticato del blog ?!?!?!

Ri-Eccomi, a più di un mese dall'ultimo post torno carico e con un bagaglio pieno di novità, che vi svelerò pian piano ...
Nel periodo di vacanza, a parte il meritato riposo ho portato avanti un lavoro che a fine settembre si concluderà con la mia prima MOSTRA fotografica in collaborazione con il mio socio Maurizio.
{Nasce così la "2M Photo"}
Il lavoro per arrivare a ciò è stato e lo è tutt'ora molto impegnativo, perché oltre al puro piacere di fotografare e post produrre gli scatti c'è anche un lavoro di "costruzione" !!!
In occasione della festa del paese abbiamo chiesto ed ottenuto uno spazio dove poter esporre le nostre foto, uno spazio però privo di strutture, e quindi abbiamo dovuto ingegnarci con pannelli di legno, chiodi, viti e pittura per dare vita ad un vero percorso fotografico in stile "Steve McCurry" !
A parte tutto è stato molto piacevole e divertente, ma abbiamo ancora un po' da fare per terminare ...

Prossimamente vi farò sapere dove come e quando tutto ciò avrà vita e soprattutto su cosa sarà centrata la mostra !!

Nel frattempo inizio a ringraziare anticipatamente tutti coloro che con pazienza ci stanno aiutando in questa esperienza meravigliosa e soprattutto il mio socio Maurizio, fonte ispiratrice di tutto e non solo per questo evento, gran persona e fotografo con un vulcano di idee nella capa !!!!!

A presto Marco 

0 Commenti

Social Network ... Sono d'avvero "social" ?

Beate vacanze ... Quando si ha un po' più di tempo libero a disposizione (almeno io) si tende a fare o praticare un po' quello che si trascura durante il resto dell'anno.
E io ho iniziato a frequentare i tanto popolati "social Network" e in un brevissimo tempo mi sono reso conto che tanto social non sono ... a prima pelle a me sembrano tanto dei recinti pieni di esseri pronti a sbranarti al primo passo falso !!!
Si, in meno di una settimana sono stato SBATTUTO FUORI da ben due gruppi su Flickr perché in uno ho sbagliato a commentare e nell'altro perché non ho commentato !! 
E mi mi sono auto escluso da un gruppo su Facebook perché dopo aver postato una foto ho capito che li sono TUTTI super mega professionisti, ma non ti fanno critiche costruttive noooooo li ti dicono "non se po' vede' " PUNTO ! Ok, grazie e arrivederci.
Parliamoci chiaro, per entrare in un di questi gruppi è più impegnativo di un lavoro vero, ci sono regolamenti che se pur impegnandoti per leggerli tutti ci vorrebbe un giorno intero, quando posti una foto devi avere un bigino per ricordarti quello che puoi e quello che non puoi fare.
Se sgarri, e vi giuro che non la passate liscia nemmeno se è un gruppo di 350,000 iscritti vi beccano subito e verrete immediatamente redarguiti con la solita frase " LEGGETE IL REGOLAMENTO" , ma porc... io non ho una settimana di tempo per farlo !!!! poi ti chiedi ma cosa ho sbagliato ? Hai messo il nome del TUO sito sulla TUA foto .... Nooooo è VIETATISSIMO !! Però scusate, la foto è mia o no ? 
E se siete recidivi verrete BANNATI e spediti nel purgatorio dantesco a riflettere sui propri sbagli oppure riceverete una mail che vi punta il dito addosso e recita :" SEI STATO ESCLUSO DAL GRUPPO VIVA LA PORCHETTA" !!! 
Scrivo questo perché non frequentando molto non riesco proprio a capire il perché ? Perché non posso mettere questo e perché devo mettere per forza quello ... Quello che ho capito e che se vuoi fare strada in un gruppo e ricevere migliaia di "like" e avere visibilità ti devi inchinare e intraprendere un lavoro scrupoloso che richiede tempo, tanto tempo da dedicare.
Se lo farete finalmente dopo tanta gavetta sarete considerati ed ora si potrà pure postare foto spazzatura e verrete sommersi di like ...
Ma non è tutto così, ci sono anche fantastici gruppi aperti con la sola regola di postare foto ovviamente non offensive e di commentare liberamente ... "liberamente" quello che per me è la fotografia.
Ho scritto ciò perché mi andava di farlo e l'ho scritto qui perché questo e il MIO blog e fortunatamente qui nessuno mi può "bannare" !!!

Ciao Marco

Ah,dimenticavo,se avete letto tutto l'articolo siete obbligati a mettere mi piace !!
0 Commenti

Buone Vacanze a tutti !!! (video)

Finalmente sono arrivate le tanto attese vacanze estive ... 

Relax, buon cibo e tanto tempo per i nostri hobby (almeno si spera).

Ho voluto augurarvi buone vacanze registrando un piccolo video girato e montato dallo smartphone direttamente dalla spiaggia dove sto ozziando !!!

Albe e Tramonti mi aspettano ... nel frattempo schiaccio un pisolino !!!

 

Non mi resta che augurare a tutti ...

 

 

...Buone Vacanze !!!!


0 Commenti

Fotografia: Ritratto Beauty

Ciao, oggi vi propongo un "ritratto beauty".
Per realizzare questo scatto ho voluto utilizzare lo schema di illuminazione classico per cercare di creare il Rembrandt lighting, ovvero una ricerca millimetrica nello spostamento del soft box per creare quel triangolino di luce sulla guancia dato dall'ombra del naso che si inserisce nella parte in ombra della guancia, lasciando perdere il setup "butterfly" o "copy" più comunemente usati appunto nei ritratti beauty composto da due flash.
Per ammorbidire leggermente le ombre sotto il collo ho usato un pannello riflettente oro per dare un effetto un po' più caldo alla pelle.
Per questo tipo di scatto la post produzione ha un ruolo fondamentale, ho utilizzato la tecnica della "Frequency Separation" (separazione di frequenza) molto utilizzata da Julia Kuzmenko per levigare la pelle senza però perdere la texture della stessa associato ad un lavoro infinito di "dodge & burn".
E un lavoro un po' lungo ma se fatto con pazienza i risultati sono quasi sempre ottimi !!

Attrezzatura: Canon eos 7d - Sigma 50 mm f/1.4 - YN 565 EX - Trigger radio YN 622c - Soft Box - Pannello riflettente oro

Dati di Scatto: tempo 1/160 f/5.6 ISO 100
Flash: potenza 1/4 parabola 24mm

Qui sotto potete trovare il setup per il "Rembrandt lighting" e lo scatto finale !

Ciao Marco

0 Commenti

Vi racconto un Matrimonio da (foto)invitato


Ma quanto sono belli i matrimoni, soprattutto quanto da invitato hai solo l'obbligo di mangiare, bere, bere e ... bere (non guidate dopo però) !!!
Anche se non in veste ufficiale la fidata reflex e venuta con me, ovviamente flash, soft box e ombrellini vari sono rimasti a casa, e come ai vecchi tempi la sola luce ambiente ha fatto da padrona.
Ma soprattutto per non intralciare il lavoro dei due fotografi che hanno immortalato il giorno del si, voglio spendere due parole per loro, in quanto mi hanno dato da subito un'impressione positiva di professionalità, disponibilità e giusto rapporto umano.
In tutto segreto voglio rivelarvi che ho potuto "rubare" loro un pizzico di esperienza e un po' di nozioni per quanto riguarda il reportage matrimoniale, pertanto voglio farmi perdonare facendogli un po' di pubblicità tramite il mio potente Blog ;-) dategli un occhio iMatrimoni.com 
Boh dai, torniamo a noi, dove eravamo rimasti ... ah già, orfano dei miei giocattoli ho scattato sempre senza il flash (da non credere) ma ho voluto fare le cose un po' fuori dal coro, gli sposi oltre che dai fotografi professionisti erano come previsto inseguiti da centinaia di fotocamere e cellulari, pertanto ho cercato più che fare foto di rubare attimi ed espressioni che in quei momenti mi sembrava nessuno guardasse, o almeno lo spero.
Mi sono divertito un mondo a fare il Marines in ginocchio tra i cespugli e i cumuli di sedie, ma d'altronde per noi amatori la fotografia cos'è se non divertimento !!!
Come vi ho già raccontato non sono un amante delle cerimonie (fotograficamente intendo) ma così facendo e forse tolto quel peso della parola "ufficiale" l'ho vissuta in maniera diversa, libero di dare sfogo alla mia creatività e prospettiva che può come non può piacere ma sicuramente vuoi il vino o il forte coinvolgimento parentale con gli sposi l'ho vissuto in pieno divertimento fotografico.
Che dire di più, ho voluto raccontare un matrimonio da (foto)invitato che tutti possono provare, se vi va fatelo anche voi, non correte dietro agli sposi, di foto così ne avranno a centinaia, provate a fare qualcosa di diverso, ma soprattutto ad un matrimonio divertitevi e se non dovete guidare alzate pure il gomito !!! ( responsabilmente ... Ovviamente ! ) :-D 
Qui sotto qualche scatto da juventino ... Ahahahahaha (scusate non ho resistito) e poi ovviamente scherzo ...
Qualche perché ho una sorpresina in servo per i novelli sposi e non posso svelare tutto !!!

TANTI AUGURI MARCO&ALICE e come si dice 100 di questi giorni !

Ciao Marco

0 Commenti

Fotografia "SMART(phone)"

"Chi non sa fare una foto interessante con un apparecchio da poco prezzo ben difficilmente otterrà qualcosa di meglio con la fotocamera dei suoi sogni ..."
[Andreas Feininger]

Riflettevo sul concetto espresso dal fotografo Andreas Feininger ...
Quanto è importante la nostra attrezzatura e soprattutto che utilizzo ne facciamo ?
Penso che a questa domanda non ci sia una risposta certa ma bensì un mare di variabili che ognuno di noi deve cercare di rispondere.
Sei un professionista ? 
Sei un amatore ?
O sei un reflexmunito che finge di essere un professionista ?
Ora, non prendete per polemica quello che sto per scrivere, ma pensateci bene ...
Girovagando nel web e nello specifico nei più blasonati forum che trattano il settore non faccio altro che leggere domande e consigli da parte degli utenti che recitano sempre le stesse cose:

"Che obbiettivo mi consigliate per fotografare i fiori ?"
(Domanda) "perché le mie foto sono poco nitide ?" (Risposta) "perché non hai una Full Frame !!"
(Ho persino letto) "se hai un 85mm f 1.2 e non scatti a tutta apertura sei una pippa !!" *_* *_*

La fotografia è fatta di mezzi e macchine sempre più evolute progettate per restituire a colui che le usa funzioni e opzioni per ottenere sempre il meglio possibile; ma alla fine è sempre l'immagine che conta, tecnica ed esperienza aiutano ma l'emozione di chi la guarda non è così scontata.
Pertanto concentrare l'attenzione sui mezzi con cui si scatta non è sempre buona cosa, invece di pensare che la nostra foto sarebbe venuta meglio con un altro obbiettivo concentriamoci sul perché non è venuta bene con quello che abbiamo usato.
Imparare ad usare al meglio e spremere fino all'osso quello che si possiede vuol dire usare al meglio quello che compreremo.
Non cadiamo nel tranello del più costa più sono bravo !!!
Chiedere consigli sì, ma su composizioni, linee guida ed esposizioni miglioreranno senza dubbi i nostri scatti ... un obbiettivo nuovo può solo alleggerire il conto in banca !!

Io questo week end ho voluto esagerare, tutto a colpi di SMARTphone !!!

Dati di scatto: iPhone 4 (sgangherato) tempo: boh F: boh ISO: quello che voleva

0 Commenti

L'emozione di un Saggio

La settimana scorsa si è chiusa con il tradizionale saggio di danza di fine anno.
Ho avuto la fortuna e la soddisfazione di essere scelto come fotografo ufficiale dell'evento e per tanto mi è stato concesso il privilegio di poter assistere alle prove e girare tra le quinte per cercare di catturare qualche "emozione".
Emozioni che mi hanno letteralmente travolto, un cast composto da bambine di ogni età,adolescenti, insegnante e collaboratrici che con una dedizione ed un amore smisurato hanno portato in scena uno spettacolo sensazionale.
Non è il primo spettacolo che seguo, ma sinceramente non mi aspettavo di essere investito da così tanta emozione; ad un certo punto ho pure dubitato di non essere all'altezza di tutto ciò ...
La tensione si leggeva chiaramente negli occhi di tutti, grandi e piccini, una preparazione durata tantissimi mesi stava per essere svelata per la prima volta d'avanti ad un pubblico ... nessuno voleva sbagliare ... Buio, si apre il sipario, che lo spettacolo cominci !!!

... Alla chiusura dello stesso, le tensioni lasciano spazio a gioia e abbracci liberatori, consapevoli di aver portato a termine duri mesi di prove e sacrifici, e tutto ciò solo per amore e pura passione per ciò che fanno.
Spesso ci si dimentica cosa vuol dire "sacrificio", soprattutto se non si ha un riscontro economico; in questo caso l'insegnante ha pagato tutte le sue ragazze regalando l'oro l'emozione e l'orgoglio di aver portato a termine un progetto facendogli fare un'esperienza di vita, fatta di aiuto reciproco e impegno per arrivare sempre dove si vuole senza mai arrendersi.
Le salite sono dure e a volte lunghe, ma bisogna sempre provarci, e una volta in cima gridare :"c'è l'ho fatta"  ripaga sempre !!!

Volevo ringraziare tutti per avermi reso partecipe da vicino alle vostre emozioni che spero di potervi restituire con i miei scatti.


P.S. Purtroppo non posso pubblicare foto dell'evento dato che riprendono minorenni e non possiedo liberatorie per poterlo fare.
Vi lascio con una foto di repertorio .... 

Ciao Marco

0 Commenti

Progetto "Zero Gravity"#2 MusicPhotography

Seconda fotografia del Progetto "Zero Gravity".

 

TITOLO: MUSIC PHOTOGRAPHY

 

poche parole e più immagini:

 

Attrezzatura: CANON EOS 7D - CANON EF 24-105 f/4 L - YONGNUO 565EX - Trigger Radio YN 622C - SOFTBOX - Pannello Riflettente - Treppiede Manfrotto

 

Dati di Scatto: Tempo 1/200 f/5.6 ISO 100 WB auto

 

Flash: 1 con parabola a 24mm potenza 1/4

 

ed ora in sequeza passo dopo passo lo sviluppo e il risultato finale ....

Ciao a tutti ... alla prossima foto !!!

se vi e piaciuta o meno potete sempre farmelo saere tramite i commenti qui sotto !!! :-)

2 Commenti

Progetto "Zero Gravity"

Zero Gravity è il secondo progetto che tenterò di portare avanti, questo non segue una storia ma si limita ad una sequenza di immagini che ha come tema principale la fluttuazione dei soggrtti che possono essere cose o persone.

 

La tecnica si basa su unadoppia immagine a copia poi fuse in un unico scatto.

di seguito i dati di scatto e il prima e il dopo .......

 

 

Dati di Scatto:


Canon eos 7D + Sigma 50mm f/1.4

Tempo 1/200 f/4 ISO 320

Flash: 1 + Ombrellino riflettente Parabola 24mm Potenza 1/4 + gel CTO 1/4

Prima e Dopo ....

Ciao Marco

0 Commenti

Flash: ecco perché ...

Flash si flash no, questo è da sempre un argomento che divide opinioni e pensieri in maniera netta gran parte dei fotografi.
O lo si ama, o lo si odia !
Prima di esporre il mio parere a riguardo voglio fare due punti sui pro e sui contro.

PRO: padroneggiando l'uso di uno o più flash fai tua la luce, sei libero di modellarla e/o colorarla a tuo piacimento, permettendoti di ottenere foto molto creative.
Si può simulare un qualsiasi momento della giornata dal tramonto all'alba, nella maggior perte gli scatti sono programmati e studiati.

CONTRO: se non si fa in studio il volume dell'attrezzatura da scorrazzare è il doppio, se non si ha l'assoluta dimestichezza a lavorare con le impostazioni completamente manuali non si ottengono i risultati desiderati, non è una fascia di fotografia da "passeggio".

Bene, tirando le somme pare che per molti i pro non siano sufficienti per pareggiare i contro ... 
Ma allora perché usare il flash ?
A mio avviso c'è molta poca informazione sull'utilizzo del flash nel nostro paese, libri ed eBook sono prevalentemente in lingua inglese e quei pochi che trattano il capitolo lo fanno in maniera superficiale limitandosi a dire di non puntarlo in faccia al soggetto per non trovarsi a capire se i fotografati siano "umani" o "ectoplasmi" !! Oppure, con consigli da coach di basket "usalo di rimbalzo" !!
No no, il flash non è questo,il mondo lampista e un'altro, molto più complesso e pieno di sorprese, imparare a gestire da prima un singolo flash per poi passare a controllarne una serie vuol dire gestire la totalità della scena, avere il pieno controllo su tutto è una sensazione fantastica, è tutto nelle tue mani.
Sono entrato in questo mondo in punta di piedi curiosando scatti di grandi fotografi e chiedendomi come si potessero fare certe cose, la curiosità mi ha portato a studiare e sperimentare le tecniche sempre più attratto proprio dal fatto che gli automatismi qui non sono di casa, si fa tutto in manuale.
In principio non è stato semplice  proprio dal fatto che in italiano si trovava ben poco (ad oggi esiste una guida italiana per lampisti a dir poco fantastica composta da video tutorial di semplice intuizione ma di elevata qualità tenuti da Stefano Tealdi ), e tutt'ora una sfida continua che si affronta e si vince solo con tanta pratica ed esperienza accumulata, ma gli schiaffi in faccia sono stati tanti, ma quando si immortala un fantastico tramonto alle spalle di un soggetto ben esposto ed illuminato l'autostima esplode.
{Bravo, due pacche sulla spalla}
Tutto questo è per persone che: "il flash è il male della fotografia" "il flash non lo userei neanche morto" ecc ecc ...
Voglio solo dire che la passione e l'impegno sono le medesime che ci si mette in una fotografia di strada o paesaggio, si da solo un po' di "luce" in più dove serve.
Ma quando uno scatto ti emoziona poco importa se la luce è "naturale" oppure no, sono le sensazioni che fanno da padrone.

Il flash, dolce e irruento, duro e morbido, forte e delicato, sei solo tu a deciderlo, ecco perché ....

Ciao Marco

0 Commenti

Fotografia: We are All Soldiers

poco tempo fa ho subito un intervento che mi ha obbligato e rinchiuso in casa per parecchi giorni.
Passati i momenti più dolorisi, ha cominciato ad incalzare sempre più in maniera prepotente l'astinenza fotografica, Ho fotografato qualsiasi cosa animata ed inanimata che si aggirava nei miei paraggi, ma dato che ero molto indisposto nulla mi garbava.
Finché l'astinenza non si è trasformata in "delirio" portandomi a produrre questo scatto.
L'immagine sporca, poco satura con ombre dure avrà reso l'idea del momento ??

Dati di scatto: f/6.3 T 1/160 ISO 100
Flash: 1 in softbox con parabola a 24mm 1/4 di potenza + pannello riflettente

Ciao Marco 

19 Commenti

Rumore digitale: NEMICO o AMICO ?

Cos'è il rumore digitale ?
Il rumore digitale e la perdita di dati da parte del sensore a causa del suo riscaldamento dovuto .. Bla Bla Bla  ...
In parole povere è quella fastidiosissima grana che fa effetto forfora sulle giacche nere nelle nostre foto, quando per esigenza siamo costretti ad alzare i valori ISO o esponiamo con tempi lunghi; e come tale va combattuta, ma qui non basta un semplice shampoo ... qui ci vuole molto di più, e molto di più in fotografia equivale a barili di euri !!
Nel mercato fotografico i più blasonati brand hanno fatto passi da gigante contro il fenomeno del rumore, con  obbiettivi e corpi macchina che come corazzieri resistono a bombardate fino a 12.800 ISO restituendo immagini più che accettabili.
L'inno della fotografia moderna: NITIDEZZA !!
Settimana scorsa ho acquistato on-line un workshop sulla post-produzione professionale, che ho seguito con molta più attenzione dato che era in lingua inglese, si procedeva passo passo allo sviluppo del file ed alla fine dopo aver ottenuto un risultato impeccabile nell'ultimo passaggio sento dire :" AND NOW ADD NOIS" ... COSA ?? aggiungi il rumore?? ma sei pazzo !?! Ho dovuto donare un rene per quell'obbiettivo e ho ipotecato il pancreas per la mk III e tu mi dici di aggiungere il "rumore" ?!?!?!
{respiro profondo}
Ebbene si  in PP delle volte è consigliato aggiungere del rumore, serve ad uniformare in maniera più omogenea l'immagine ( ragazzi la quantità di rumore è minima eh ! ) e a renderla un po' più bella in fase di stampa (parere/i personale/i).
Io sono sempre stato della filosofia che è sempre meglio uno scatto con del rumore che racconti qualcosa che una "nitidezza" senza senso.
A mio avviso non bisogna avere paura ad alzare gli ISO, non vi è mai capitato di scattare con tempi al limite della sicurezza per paura del rumore, guardare l'anteprima nello schermino della reflex e dire: "PRESA"!! ... poi ingrandirla sul monitor ... ed è lì che appare il vero nemico "IL MICRO MOSSO" silente e letale, ora si che siamo nei guai, a questo male non c'è rimedio e l'unica soluzione è il cestino.
Aaah, se avessimo alzato gli ISO, si vero, avremmo avuto problemi di forfora ma sicuramente non sarebbe stata da buttare.
Tutto ciò è solo per dire che se non siete dei grafici e non praticate fotografia architettonica il rumore non va trattato come un "nemico", a volte è indispensabile per fermare immagine che altrimenti andrebbero perse ....
Chiudo quindi dicendo: "Grazie AMICO" 

P.S. Se poi vi capita di scattare a ISO 12.800 in un ambiente buio illuminato da una sola candela ... Beh, potete sempre dire che è una riproduzione dell'immagine dei fine programmi TV anni '80 :-)

Ciao Marco

Come sempre commenti e critiche trovano spazio nel box qui sotto.

0 Commenti

Fotografia vs Cerimonie

Partiamo subito col dire che la fotografia da "cerimonia" non rientra per niente nel mio bagaglio fotografico, se posso me la risparmio più che volentieri, ma allora perché mi inoltro in questo discorso ??
Beh, devo dire che oggi dopo molto tempo ho accettato la richiesta di un caro amico per un servizio fotografico per la comunione della figlia, e quindi vai di scatti a raffica con cambio di parenti, amici e conoscenti ... ancora non si capisce il perché di questo post ?!?!? Ora ci arrivo ...
Era un bel po' di tempo che fotografavo oggetti statici e persone solo in condizioni di luce controllata e mi ero scordato di quanto fosse faticoso un continuo cambio di esposizione tra luce ambiente e flash al variare di luci artificiali e naturali, passavo da ISO 2000  f/4 a 1/80 a ISO 100 f/6.3 a 1/200 in un battito di ciglia !!!!
Tra ombrellini, softbox, flash nudi e slalom tra i parenti ho portato a termine il mio compito.
In conclusione di questa giornata mi ritengo soddisfatto e devo dire con ho riassaporato il vero sudore (quello a gocce sulla fronte) del fotografo da "cerimonia" !!
Ora quello che posso dire in relazione alla fotografia vs cerimonie è che la ritengo una buona palestra fotografica, che ogni tanto è bene praticare. In certi momenti non puoi fermare tutti e mettere le cose come stanno bene a te, devi scattare, ma lo devi fare bene !!
ATTENZIONE: stiamo sempre parlando di cerimonie e di certo non è buona cosa fare esperimenti ( che se poi vengono male ... ) a discapito dei futuri possessori dei vostri scatti.
Il mio consiglio: se siete invitati ad una cerimonia portatevi sempre dietro la reflex come già detto è un buon campo d'addestramento e se poi in disparte seguite il fotografo "ufficiale" potrete osservare come si comporta e riprovare a fare le stesse cose.
Come detto prima le cerimonie sono avvenimenti importanti e gli attimi sono fuggenti, in particolare nei matrimoni è sempre bene rivolgersi ad un professionista che garantirà il lavoro svolto, ma nessuno potrà mai impedirvi di portare con voi la vostra reflex e fare scatti da "paura" !!!!!

P.S. Tanti auguri alla mia piccola modella di oggi ... Tanti auguri Alessia !!! 

Se volete lasciate nel box qui sotto i vostri commenti, come sempre opinioni e critiche sono ben accette !!
Ciao Marco.

Anche se molto trendy ... giuro che la borsa lì sotto non è mia !!!
0 Commenti

Progetto "SnowWhite's apple"

SnowWhite's Apple  è stato il primo progetto messo in cantiere e concluso in quattro scatti.

Ho scelto di interpretare una fiaba conosciuta un po' da tutti e cercare di farla mia riassumendo il concetto nel minor numero di "diapositive" possibili.
Ho concentrato il fulcro del lavoro sul punto più crudo della fiaba, l'avvelenamento e la morte (apparente) della principessa .... 
Ho cercato di aggiungere drammaticità e un po' di macabro che accompagnano spesso le fiabe ma passano innoservate.
 
Per realizzare questi  più o meno le impostazioni di scatto sono uguali per tutte, ho tenuto un diaframma compreso tra f/5.6 e f/6.3 un tempo di 1/160 e ISO 100.
Per quanto riguarda il flash ne ho usato uno solo dentro un softbox comandato da un trigger radio con parabola 24mm e potenza 1/4.
 
La PP ha giocato un ruolo fondamentale con l'aggiunta di più texture con vari metodi di fusione.
 
Spero che la fiaba rivista vi piaccia e se volete lasciare un commento per qualsiasi domanda,chiarimento o sopratutto una critica fatelo qui sotto ! 
 
Ciao Marco :-)
 

0 Commenti

Tutti gli Articoli del